martedì 6 dicembre 2016

Una parola per Alberto

 

Grazie Nicola

Emozione a mille. Cuore in fibrillazione. Cervello in tilt. Il minuto trascorso in sua compagnia è valso tutta l'Odissea pomeridiana. Per pochi secondi il caos intorno a noi è diventato silenzio, eravamo solo io e lui a parlare di arte, a discutere della reale identità di Monna Lisa (o Monna Pacifica?!). Alla fine non ho potuto non chiedergli un bacio, quando mi ricapita! Ieri ho avuto la prova che Alberto Angela non è solo un uomo di grande cultura e con la voce suadente, m...a possiede anche un cuore immenso, una pazienza sconfinata ed un sorriso sincero ed irresistibile. Non tutti al posto suo avrebbero protratto il firma copie oltre l'orario di chiusura della libreria.
Dovete assolutamente leggere il suo libro sulla Gioconda (o Monna Pacifica), in tanti lo hanno acquistato ieri solo per incontrarlo, io lo avevo già divorato in meno di 48h.
PS: chissà che un giorno il mio percorso lavorativo non si incroci con il suo, la me bambina che lo seguiva già a soli 6 anni ne sarebbe felicissima.

lunedì 5 dicembre 2016

Gli occhi della Gioconda

 

alberto-angela-le-meraviglie-di-napoli

Ha creato tantissima eccitazione, e una lunghissima coda composta da decine e decine di fan, la presenza di Alberto Angela in città. Il noto conduttore di "Ulisse: il piacere della scoperta" e di "Passaggio a Nord Ovest", figlio di Piero Angela, è alla Feltrinelli di piazza dei Martiri (via Santa Caterina a Chiaia) per presentare il suo nuovo libro, "Gli occhi della Gioconda".

gli occhi della gioconda

Nato a Parigi nel 1962. Figlio del noto divulgatore scientifico Piero Angela e di Margherita Pastore, accompagnò spesso il padre nei suoi viaggi sin da bambino, apprendendo altre lingue (parla correntemente la lingua italiana, inglese e francese). Dopo essersi diplomato in Francia, si iscrisse al corso di Scienze Naturali all'università La Sapienza di Roma, laureandosi infine con 110 e lode ed un premio per la tesi, poi pubblicata.  Continuò gli studi frequentando diversi corsi di specializzazione in università degli Stati Uniti d'America (Harvard, Columbia University, UCLA), approfondendo la paleontologia e la paleoantropologia.

da Wikipedia

restauro adone ferito pompei

Nessuna star, nessun firmacopie o cantante del momento ha fatto di meglio durante la sua “ospitata”. Alberto Angela batte tutti, bloccando una parte di piazza dei Martiri a Napoli, invasa dai numerosissimi fan arrivati da tutta la Campania per assistere al suo incontro alla Feltrinelli. Lo scrittore e divulgatore scientifico è in città per presentare il suo nuovo libro, “Gli occhi della Gioconda” (Rizzoli). Angela, molto amato dal pubblico, gode di una predilezione singolare da parte dei fan partenopei. Un affetto ricambiato, e aumentato ancor più l’anno scorso, quando parte dei guadagni della sua ultima pubblicazione, “I tre giorni di Pompei”, ha contribuito al restauro dell’affresco di “Adone ferito” nell’omonima domus vesuviana. L’ultima consacrazione c’è stata proprio questo 26 novembre, quando un’intera puntata del suo programma “Ulisse”, ha avuto come tema centrale i “Mille segreti di Napoli”. Lunedì pomeriggio, lettori e fan affollano l’ingresso e le sale del megastore: la coda, lunga più di quindici metri, arriva fino a via Santa Caterina, sfiorando via Chiaia. In fila, ognuno con la propria copia in mano, giovani e adulti, ragazzi e ragazze: più generazioni attendono per ore la loro “rockstar”, per un selfie assieme, o un autografo.

sabato 3 dicembre 2016

Madonna con bambino

 

monica

E' quasi sacra la bellezza classica di Monica Bellucci e così l'ha voluta immortalare il fotografo iraniano Ali Mahdavi che ha coperto con un velo il capo dell'attrice in uno scatto in cui viene richiamata l'iconografia della Madonna con bambino.

L'immagine è stata messa all'asta per beneficienza lo scorso 21 novembre alla Les Sapins des Créateurs. A condividere via social la fotografia è stata proprio la Bellucci che ha ringraziato pubblicamente Mahdavi per il suo lavoro.

www.instagram.com/alimahdaviparis/

www.instagram.com/monicabellucciofficiel/

http://alimahdavi.net/

venerdì 2 dicembre 2016

Bebe e basta !!

 

bebe

Quando qualcuno ti conosce, Bebe, succede che vuole essere migliore, se t’incontra un dottore diventerà un medico migliore, se t’incontra un cantante vorrà fare meglio, se ti incontra un canguro salterà alto il doppio...
Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

bebe1

bebe2

bebe4

bebe5

https://www.facebook.com/BeatriceVioOfficialPage

mercoledì 30 novembre 2016

Supercalifragilistichespiralidoso

 

Expecto_Patronum

La sai, la parola magica? Apriti sesamo, perfavore, abra cadabra, ocus pocus, rock and roll, supercalifragilistichespiralidoso: un video di Burger Fiction raccoglie parole magiche da 45 film diversi. Funzionano.

martedì 29 novembre 2016

Il Cuore di una mamma

 

il cuore di una mamma

Yesterday was a grumpy day for me. I didn't feel like being a mommy. I didn't feel like making meals, or doing school with my kindergartner or doing laundry.
I didn't feel like being happy.
I wanted to close myself in a dark closet and feel silence and quiet for just one minute.
I was miserable all day, and then I snapped at my husband before bedtime because of selfishness.
We went to bed grum….

da https://www.facebook.com/jojoscheuerman22

“Ieri è stata una giornata difficile per me", si legge nella didascalia, "Non sentivo di essere una mamma. Non mi andava di preparare da mangiare, fare i compiti con mia figlia o fare il bucato. Non mi sentivo felice. Volevo chiudermi in uno stanzino buio e sentire la quiete e il silenzio almeno per un minuto. Sono stata infelice tutto il giorno e ho sbottato contro mio marito prima di andare a letto. Siamo andati a dormire nervosi ed è stato triste e patetico. Ma questa mattina mi sono svegliata e tutto si è ribaltato grazie a questa immagine. Il mio cuore".

lunedì 28 novembre 2016

Borrowed Time

 

borrowed-time

«Borrowed Time» è stato diretto, scritto e animato nei ritagli di tempo da Lou Hamou-Lhadj e Andrew Coats, due animatori della Pixar. Per realizzare il cortometraggio, che si rivolge ad un pubblico adulto e vuole esprimere concetti profondi, ci hanno messo cinque anni. La trama? Sembra un western, ma non lo è. C'è tanta tensione e pochissime parole. Il corto ha vinto numerosi premi e riconoscimenti nei festival in giro per il mondo. Le musiche sono firmate dal Premio Oscar Gustavo Santaolalla. «Il nostro obiettivo era creare qualcosa che andasse contro lo stereotipo del cartone animato» hanno spiegato i due. «Volevamo un film ‘più adulto', dimostrare che l'animazione può raccontare qualsiasi storia. I nostri personaggi non sono edifici da costruire con i mattoni, ma creature in tutto e per tutto viventi

"Why We Made Borrowed Time" Featurette from Borrowed Time on Vimeo.

domenica 27 novembre 2016

Before The Flood

 

Microsoft Word - BEFORE THE FLOOD Press Notes Final Version

Before the Flood, Punto di non ritorno nella sua versione italiana ), è un documentario diretto dal regista Fisher Stevens, che vede Leonardo DiCaprio viaggiare in ogni angolo del mondo incontrando autorità e personaggi illustri per comprendere e spiegare il fenomeno del climate change, le sue attuali conseguenze e i possibili catastrofici scenari futuri, da scongiurare attraverso un’azione decisa, immediata e collettiva, da attuare su scala globale.

“Non possiamo permetterci, in questo momento critico della storia, di avere leader che non credono nella scienza moderna dei cambiamenti climatici”

http://leonardodicaprio.com/

sabato 26 novembre 2016

My mutant Brain

 

kenzo-world-ad-spike-jonze

Folle, scorretto, sopra le righe. Non ha niente in comune con i soliti spot di profumi il video pubblicitario per la nuova fragranza di Kenzo: diretto dal regista Spike Jonze, famoso per aver diretto "Essere John Malkovich", "Il ladro di orchidee" e "Her", è progettato per tenere incollato allo schermo lo spettatore. Nel filmato, della durata di circa quattro minuti, l'attrice Margaret Qualley si lancia andare a smorfie e a balli scatenati.

Il video si intitola "My mutant Brain": si apre con Qualley che si allontana all'improvviso da una cena noiosa ed elegante, ballando in modo liberatorio, come se fosse posseduta. La musica, dal ritmo trascinante, è stata composta da Sam Spiegel, fratello di Jonze, e Ape Drums. La coreografia è stata curata da Ryan Heffington, lo stesso del videoclip Chandelier di Sia.

venerdì 25 novembre 2016

La Pianista impertinente

 

Yuja Wang

"La pianista in minigonna"; "la pianista classica più sexy del pianeta"; "Dita volanti"; "la Lang Lang al femminile": gli epiteti si sprecano. Lei è il fenomeno Yuja Wang, cinese e genio del pianoforte che trascina milioni di giovani nel mondo di Rachmaninoff, Prokofiev, Mozart. Quando la 29enne artista è tornata sul palco per un "bis" dopo un concerto con la Filarmonica di Berlino, ha deliziato il pubblico con una performance che ha lasciato molti puristi del genere a bocca aperta.

Yuja Wang scompone il rondò "Alla Turca" di Mozart, che a tratti pare fondersi col jazz. La sonata per pianoforte n. 11 (Klaviersonate Nummer 11) in La maggiore è stata composta da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1780

http://yujawang.com/